Il Negozio

L’enoteca storica di Torino.
ENOTECA rabezzana

Rabezzana è

Un negozio con quasi mille etichette, italiane e straniere, di vini, spumanti, champagne, liquori e birre, disponibili al dettaglio e all’ingrosso. Spagna, Portogallo, Francia, California e Sud America trovano spazio, tra gli scaffali, accanto alle produzioni di tutte le regioni italiane e, in particolare, dei piccoli viticoltori locali, e alla collezione di vini d’annata, con bottiglie che risalgono al 1958.

ENOTECA rabezzana

Rabezzana è

Un negozio con quasi mille etichette, italiane e straniere, di vini, spumanti, champagne, liquori e birre, disponibili al dettaglio e all’ingrosso. Spagna, Portogallo, Francia, California e Sud America trovano spazio, tra gli scaffali, accanto alle produzioni di tutte le regioni italiane e, in particolare, dei piccoli viticoltori locali, e alla collezione di vini d’annata, con bottiglie che risalgono al 1958.

Uno spazio-eventi, al piano inferiore, che ospita corsi di enologia e gastronomia, mostre d’arte e artigianato, concerti, performance e presentazioni di libri.

La Nostra Storia

1876

Nasce l’azienda vitivinicola a San Desiderio d’Asti.

1911

Luigi Rabezzana apre il primo emporio per la vendita di vini di propria produzione a Torino.

1936

Cairo Rabezzana, il figlio, inaugura una prestigiosa enoteca in piazza Carignano.

1940

Renato Rabezzana incontra Marluccia Giustetto: nasce il sodalizio tra l’Enoteca e il Pastificio.

1942

La famiglia Rabezzana in tempo di guerra: Carlo con i figli Renato e Luigi.

1954

Con un solo mezzo, adulti e bambini, raggiungevano le vigne: il carretto.

1970

Tempo di vendemmia: con la bigoncia si raccoglieva l’uva.

1972

Renato Rabezzana, sommelier.

1974

Renato Rabezzana a tavola, in tv.

2012

Franco Rabezzana, l’ingegnere della famiglia, porta avanti la tradizione con Giuseppe – garzone di bottega ai tempi di papà Renato – e il figlio Salvatore Napolitano.
Siamo aperti
dal Martedì al Sabato
dalle 12:00 alle 22:30
Giorni di chiusura
Domenica e Lunedì

Inviateci un messaggio

Non siate timidi. Fateci sapere se avete domande!

Pin It on Pinterest