Rabezzana Festival

Rabezzana Festival

Rabezzana Festival

 

Con Billi Spuma e i suoi Gassati secondo appuntamento mercoledì 26 del Rabezzana Festival, la competizione per cantanti ispirata ai concorsi e alle manifestazioni musicali degli anni Sessanta. Sul palco si sfideranno quattro concorrenti, due dei quali provenienti dalla GM Drum School: Christian Amadio, Enzo Frammartino, Federica La Cara, Jessica Pignataro. Fuori concorso la giovanissima Beatrice Carfora, di 13 anni, della scuola di canto Pro.Voice di Elis Prodon.
I cantanti, al loro primo debutto ufficiale, saranno accompagnati dal vivo dall’orchestra de I Gassati diretta dal maestro Marco Fioretti e presentati da Billi Spuma con Giulia Cardia. I brani sono stati scelti tra i successi della musica italiana degli anni ’60 e ’70. Ad ogni appuntamento sarà decretato un vincitore attraverso una votazione mista del pubblico e della giuria: i tre vincitori delle tre serate (in programma a giugno, settembre e ottobre) si sfideranno nella finale di novembre che eleggerà il cantante dell’anno del Rabezzana Festival 2018. La partecipazione al concorso è gratuita. Durante la serata, Billi Spuma e l’orchestra de I Gassati eseguiranno parti del proprio repertorio beat italiano.

Menù
Rabezzani: tortello ripieno di arrosto con riduzione di Barbera Rabezzana al tartufo nero
Tonno di coniglio con verdure in agretto
Bunet

Acqua, vino in abbinamento ai piatti, caffè

Cena con concerto: 35 euro
Dalle ore 21.30: ingresso + un calice di vino accompagnato da stuzzichini o dolce al costo di 15 euro, fino ad esaurimento dei posti a sedere

 

Archivi

Categorie

Freelance Fusion Band

Freelance Fusion Band

FREELANCE FUSION BAND

 

Il progetto “jazz-rock” della Freelance Fusion Band chiama in causa il gruppo degli Steely Dan che dagli anni ’70 ha spopolato in tutte le playlist radiofoniche mondiali, oltre ad essere stato il gruppo preferito di Frank Zappa. Completano il repertorio del concerto alcuni brani di Sting scritti per i Police, che i Freelance rivisitano in chiave jazzistica.
La formazione comprende, oltre a Gianpaolo Petrini alla batteria, Roberto Celio al basso, Marco Cimino al piano, il cantante Roberto Coli, il chitarrista Fabrizio Veglia, Gianluigi Corvaglia al sax tenore e Stefano Cocon alla tromba.

Il menù
Assaggio di 4 antipasti: battuta di vitello, vitello tonnato, sformato di funghi porcini con fonduta di formaggio, peperoni con bagna cauda
Agnolotti alla piemontese
Mousse di mele e amaretti

Acqua, vino in abbinamento ai piatti, caffè

Cena e concerto: 35 euro

Dalle ore 21.30 si potrà partecipare al concerto con una degustazione al prezzo di 15 euro (un calice di vino accompagnato da stuzzichini o dolce) fino ad esaurimento dei posti a sedere nella sala del concerto.

 

Archivi

Categorie

I tre soprani

I tre soprani

I TRE SOPRANI

 

Caterina Borruso, Eugenia Braynova e Paola Isabella Lopopolo sono le voci dell’Opera di Torino che portano alla ribalta, mercoledì 12 settembre in Osteria, compositori e arie celebri e meno note dell’opera in un’esecuzione originale di brani tratti da Norma, Les Contes de Hoffmann, Bohème, Le Nozze di Figaro.
Caterina Borruso si è diplomata in canto al Conservatorio di Milano, ha debuttato i principali ruoli di soprano lirico leggero in numerosi teatri del nord Italia, si è esibita in concerto in numerosi teatri esteri e dal 2002 fa parte del coro del Teatro Regio di Torino. Nata a Sofia, Eugenia Braynova inizia giovanissima lo studio della musica, entrando a far parte del coro dei bambini della Radio Nazionale di Bulgaria. Approfondisce in seguito la conoscenza delle discipline musicali conseguendo con il massimo dei voti la laurea in canto all’Accademia Musicale Statale di Sofia e dal 2010 è artista stabile del coro del Teatro Regio di Torino. Paola Isabella Lopopolo si è diplomata in violino e in canto lirico, ha conseguito la laurea in Discipline Musicali e, successivamente, il diploma in Musicoterapia. Ha collaborato con prestigiose orchestre italiane e straniere, è autrice di sussidi musicali, docente formatore del personale della scuola del Miur e attualmente lavora, in qualità di corista stabile, presso la Fondazione Teatro Regio di Torino.

Soprani
Caterina Borruso
Eugenia Braynova
Paola Isabella Lopopolo
Andrea Turchetto, maestro accompagnatore

Programma
Duetto dei fiori
Aria della bambola
Amapola
Casta Diva
Barcarolle
Sempre libera
Duetto dei gatti
Valzer di Musetta
Gavotte di Manon
Mi chiamano Mimì
Mimì donde lieta
Via resti servita Nozze di Figaro
Je veux vivre

Menù
Battuta al coltello di vitello piemontese al tartufo nero
Tajarin al ragù bianco di vitello piemontese
Cremino di nocciole

Acqua, vino in abbinamento ai piatti, caffè

Cena e concerto: 35 euro
Dalle ore 21.30 si potrà partecipare al concerto con una degustazione al prezzo di 15 euro (un calice di vino accompagnato da stuzzichini o dolce) fino ad esaurimento dei posti a sedere nella sala del concerto.

 

 

 

Archivi

Categorie

Tango e folklore argentino

Tango e folklore argentino

Tango e folklore argentino con il Duo Acosta-Troncozo

 

Le atmosfere delle milongas di Buenos Aires rivivono in Osteria mercoledì 18 luglio con il duo Acosta-Troncozo e i piatti della tradizione argentina. Figli d’arte, Martin Troncozo è un rinomato cantante e chitarrista argentino e Lautaro Acosta è un funambolico violinista.

Martin Troncozo
Nato a Buenos Aires, fin da piccolo dimostra le sue doti musicali e strumentali. A soli sette anni sale per la prima volta sul palco insieme a suo padre, dal quale impara a suonare la chitarra. A otto anni partecipa alla registrazione dell’album “Los santiagueños sean unidos” (RCA records) con importanti artisti del folklore argentino. Il suo primo impatto con il tango avviene a nove anni, quando gli si presenta l’occasione di suonare nella tangheria “Homero Manzi” insieme al cantante e bandoneista Ruben Juarez. Due anni dopo inizia a studiare canto e a tredici inizia la sua formazione musicale accademica. Nel 1999 entra a far parte del gruppo folkloristico “La Chimbera” e nel 2002 fonda il duo “Los Troncozo” con cui percorre teatri, festival e locali in Argentina e in America Latina. Arriva in Italia nel 2008 dove continua la sua passione per il tango.

Lautaro Acosta
Nato a Torino nel 1987, è stato allievo del Maestro Edoardo Oddone al Conservatorio di Torino, dove nel 2008 si è diplomato in violino con lode e menzione d’onore. Seguono i diplomi triennali dell’Accademia CMT con il maestro Franco Mezzena e dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia di Roma con Sonig Tchakerian. Ha collezionato premi e riconoscimenti in concorsi nazionali ed internazionali, frequentato corsi e masterclass di eminenti violinisti e realizzato numerosi lavori discografici in diversi ambiti musicali (barocca, jazz fusion, folk, rock progressive, tango).

Formazione
Martin Troncozo, chitarra e voce
Lautaro Acosta, violino

Ingresso
Cena argentina con concerto: 30 euro. Dalle ore 21.30: ingresso + un calice di vino accompagnato da stuzzichini o dolce al costo di 15 euro, fino ad esaurimento dei posti a sedere.

Menù
Fajolada argentina
Costine di coscia di vitello asado con patate dolci
Budino di tapioca

Acqua, vini argentini in abbinamento e caffè

Archivi

Categorie

Oscar Doglio Sanchez

Oscar Doglio Sanchez

OSCAR DOGLIO SANCHEZ

 

Nel mondo delle contaminazioni musicali contemporanee si muove il giovane violoncellista, compositore e concertista internazionale Oscar Doglio Sanchez. Le sue musiche, caratterizzate da un personale stile esecutivo, spaziano dal latin jazz alla musica classica con influenze popolari spagnole.

Mercoledì 11 luglio
Cena con concerto e menù degustazione dei piatti dello chef Walter Eynard: 30 euro.
Dalle ore 21.30: ingresso + un calice di vino accompagnato da stuzzichini o dolce al costo di 15 euro, fino ad esaurimento dei posti a sedere.

 

Archivi

Categorie

Luigi Martinale Trio

Luigi Martinale Trio

LUIGI MARTINALE TRIO

 

Luigi Martinale scrive musica rivolgendosi alla grande lezione del jazz, senza disdegnare altre influenze musicali. Il suo trio ha supportato artisti quali Paolo Fresu, Fabrizio Bosso, Tino Tracanna, Anne Ducros. Dal 2016 il Luigi Martinale Trio collabora con il Coro delle Voci Bianche del Teatro Regio di Torino e, nello stesso anno, è stato invitato a partecipare all’International Jazz Festival di Tel Aviv.
Il concerto in Osteria di mercoledì 4 luglio è organizzato in collaborazione con Piemonte Jazz.

Formazione
Luigi Martinale, pianoforte
Mauro Battisti, contrabbasso
Paolo Franciscone, batteria

Ingresso
Cena con concerto e menù degustazione dei piatti dello chef Walter Eynard: 30 euro. Dalle ore 21.30: ingresso + un calice di vino accompagnato da stuzzichini o dolce al costo di 15 euro, fino ad esaurimento dei posti a sedere.

 

Archivi

Categorie

Pin It on Pinterest